FARRO

farrogarfagnana

FARRO:

Il farro è una pianta erbacea della famiglia delle graminacee. Se ne distinguono tre tipi: il Triticum dicoccum, il farro propriamente detto, il Triticum spelta, chiamato anche spelta o farro maggiore, e il Triticum monococcum, chiamato anche piccolo farro.
Il farro è un cereale molto antico. Sembra che il luogo di origine di questo cereale sia stata la Palestina, da qui si è poi diffuso in Egitto (è stato trovato nelle tombe egizie) e in Siria (è citato già nelle opere di Omero).
Per secoli il farro è stato l’alimento base dei romani: era considerato un bene molto prezioso, fungeva infatti da merce di scambio e partecipava al rituale del matrimonio: la sposa offriva allo sposo un dolce o un pane fatto con la farina di farro, che consumavano insieme. Il farro veniva anche utilizzato in alcune cerimonie religiose, come dono propiziatorio agli dei.

Il farro ha avuto un successo notevole grazie al fatto che cresce bene in terreni poveri ed è molto resistente al freddo.
Con l’avvento di altri cereali, nel medioevo, venne progressivamente abbandonato poiché la resa per ettaro non è molto elevata e la raccolta è difficoltosa poiché i chicchi tendono a cadere sul terreno man mano che maturano.
Varietà
Questo cereale si trova in commercio in due forme: il farro decorticato (o semplicemente farro) e il farro perlato.
Il farro è un cereale “vestito”, in quanto la glumetta, la pellicola esterna del chicco, ricca di fibre, è perfettamente aderente e quindi non viene eliminata dalla normale raffinazione con rulli cilindrici a cui è soggetto il frumento.
Il farro decorticato conserva la glumetta intatta, che viene invece eliminata nel farro perlato, che si presenta di colore molto più chiaro e cuoce in un tempo decisamente inferiore.
Con la farina di farro si produce un ottimo pane, migliore di quello di frumento integrale poiché a parità di fibre non ha il tipico sapore di crusca, ma si avvicina molto al sapore del pane bianco, anzi è addirittura più aromatico e per certi versi migliore.
Questo cereale è coltivato soprattutto in Toscana, in Garfagnana, zona confinante con l’Emilia e la Liguria. Il farro della Garfagnana ha ottenuto la certificazione di qualità IGP.
Qualità nutrizionali
Il farro è senza dubbio il cereale in chicchi più indicato per la sua versatilità, la facilità di cottura, il gusto e le caratteristiche nutrizionali.
È consigliabile scegliere sempre il farro decorticato e non quello perlato, poiché l’operazione di perlatura elimina gran parte delle fibre ma non porta alcun vantaggio in termini di gusto, abbassa solamente i tempi di cottura.
Il farro decorticato presenta le seguenti caratteristiche:
– cuoce in un tempo abbastanza breve (45 minuti circa), molto inferiore all’orzo e alla segale;
– non necessita di ammollo preventivo (anche se è consigliato);
– non ha lo sgradevole sapore di crusca dei cereali integrali pur contenendo parecchie fibre (circa il 7%), e quindi ha un sapore neutro che si sposa bene con qualunque preparazione fredda o calda;
– assorbe una quantità di acqua notevole in cottura, quasi 2,5 volte il suo peso, determinando un indice di sazietà notevole; il farro è il cereale migliore per preparare piatti Sì;
– è il cereale meno calorico in assoluto (335 calorie per 100 g);
– contiene ben il 15% di proteine, è quindi adatto per essere combinato con i legumi per ottenere piatti unici non troppo calorici.

Valori nutrizionali per 100 grammi di parte edibile

Energia
KCal 335.00
KJoule 1400.00
Calorie da proteine 18.00 %
Calorie da carboidrati 75.00 %
Calorie da grassi 7.00 %
Composizione chimica Quantità
Parte edibile 100.00  %
Acqua 10.40  gr
Proteine 15.10  gr
Carboidrati 67.10  gr
di cui
zuccheri solubili 2.70  gr
amido 58.50  gr
Grassi 2.50  gr
di cui
saturi 0.60  gr
monoinsaturi 0.29  gr
polinsaturi 1.59  gr
Fibra totale 6.80  gr
di cui
fibra solubile 1.00  gr
fibra insolubile 5.75  gr
Colesterolo 0.00  mg
Alcool 0.00  gr
Acido Fitico  mg

Vitamine Quantità
Tiamina (B1)  mg
Riboflavina (B2)  mg
Niacina (B3)  mg
Vitamina A (Retinolo eq.)  µg
Vitamina C   mg
Vitamina E   mg
Minerali Quantità (mg)
Calcio 43.00
Ferro 0.70
Fosforo 420.00
Magnesio
Potassio 440.00
Rame
Selenio
Zinco
Aminoacidi mg / 100 gr di
parte edibile gr / 100 gr
di proteine
Lisina 459.00  3.04
Istidina 371.00  371.00
Arginina 735.00  4.87
Acido aspartico 897.00  5.94
Treonina 451.00  2.99
Serina 676.00  4.48
Acido glutamico 999.99  28.69
Prolina  999.99  9.47
Glicina 633.00  4.19
Alanina 598.00  3.96
Cistina 411.00  2.72
Valina 797.00  5.28
Metionina 304.00  2.01
Isoleucina 607.00  4.02
Leucina 999.99  7.36
Tirosina  423.00  2.80
Fenilalanina 755.00  5.00
Triptofano 198.00  1.31
Indice chimico 52
Aminoacido limitante Lis.
Acidi grassi Quantità (gr)
Grassi saturi totali 0.60
C4:0÷C10:0 (laurico)
C12:0 (laurico)
C14:0 (miristico)
C16:0 (palmitico)
C18:0 (stearico)
C20:0 (arachidico)
C22:0 (beenico)
Grassi monoinsaturi totali 0.29
C14:1 (miristoleico)
C16:1 (palmitoleico)
C18:1 (oleico)
C20:1 (eicosaenoico)
C22:1 (erucico)
Grassi polinsaturi totali 1.59
C18:2 W6 (linoleico)
C18:3 W3 (linolenico)
C20:4 W6 (arachidonico)
C20:5 W3
(eicosapentaenoico – EPA)
C22:6 W3
(docosaesaenoico – DHA)

Ricette:

Farro e bieta con pomodori secchi
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 345
Difficoltà: bassa

Insalata di farro con cavolo piccante e acciughe
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 362
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 0 minuti

Farro con ricotta e zafferano
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 307
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 50 minuti

Farro con capocollo e piselli
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 370
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 30 minuti

Farro al verde
Categoria: Zuppe e minestre
Calorie per porzione: 370
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 80 minuti

Farro con pomodori caramellati
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 358
Difficoltà: media
Tempo totale: 50 minuti

Torta di ricotta
Categoria:
Calorie per porzione: 243
Difficoltà: alta
Tempo totale: 105 minuti

Farro e ceci con cavolo verza
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 352
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 55 minuti

Cavolo piccante con farro
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 224
Difficoltà: media
Tempo totale: 30 minuti

Farro e bieta con le olive
Categoria: Primi piatti
Calorie per porzione: 357
Difficoltà: bassa
Tempo totale: 50 minuti
Tempo totale: 50 minuti

Leave a Reply

BREAKING NEWS

I Nostri Gadget

La bottega di Toscanainfesta.it
Accedi - BlogNews Theme by Gabfire themes