PRESEPI DAL MONDO a San Giovanni Valdarno

presepi.san-giovanni-valdarnoCollezione di Presepi provenienti da tutto il mondo. Presso Basilica Santa Maria delle Grazie, Cappella del Pellegrino.

Mostra permanente

Info: 055-943847

MUSEO DEL PALAZZO PICCOLOMINI

museopalazzoPiccolomini.pienzaSi può visitare la sala d´armi, la camera da letto del papa, la biblioteca e il medagliere di Pio II e Pio III.

Info: 0578/748503

www.provincia.siena.it/musei/default.htm

MUSEO DELLA VILLA MEDICEA

museonaturamorta.poggioacaianoConserva affreschi di Andrea del sarto, Franciabigio, Allori, Pontormo e Andrea Sansovino.
La villa, sede del museo, fu progettata da Giuliano da Sangallo, è stata residenza di campagna dei Medici, dei Lorena e dei Savoia.

Info: 055/877012

MUSEO AZIENDALE GORI & ZUCCHI

museogori&zucchi.arezzoMuseo della azienda leader nella lavorazione dell´oro.  Primo museo italiano di oreficeria, legato al più prezioso dei metalli e alla più prestigiosa delle produzioni, per non disperdere la memoria storica della sua laboriosa attività ed offrire un percorso espositivo che affianca ad una sezione di archeologia industriale l’esposizione della produzione orafa di oltre settantacinque anni di vita. Lo spazio espositivo allinea vecchi macchinari a documentare i primi sussidi tecnologici applicati all’industria orafa, espone oltre cinquecento gioielli, alcuni anche unici e tutta una serie di disegni e progetti orafi originali. Presenta varie espressioni della moda e del costume nelle mutazioni del lungo percorso storico e sociale, ricco e stimolante, che dall’Art Déco giunge alle astrazioni e ai monili d’autore di grandi artisti: Bini, Canuti, Cappello, P.Cascella, Dalì, Fiume , Forlivesi, Greco, Manzù, Messina, G.Pomodoro, Scatragli, Venturi; di illustri designers: Buti, galoppi e degli stilisti Féraud, De la Renta e Fiorucci. Il Museo Aziendale Gori&Zucchi rispecchia l’immagine della più grande industria orafa, la sua notorietà e la sua storia, l’autorevole affermazione nel mondo creativi ed economico-produttivo, sulla scia dei saldi valori culturali, sociali, e artistici della grande civiltà della laboriosa terra aretina.

Info: 0575/925862

www.unoaerre.it/museo.htm

MUSEO STORICO RICERCA LINEA GOTICA

montemurlo.gonfaloneDocumentazione di cimile recuperati sui campi di battaglia.

Info: 0574/720159

MUSEO DELLE CONTRADE

museocontrade.sienaOgni contrada ha il suo museo.

www.comune.siena.it/contenuti/palio/palio_index.htm

COLLEZIONE DI EX-VOTO DEL SANTUARIO

collezioneex-voto.poggibonsiSono esposti gli ex voto anatomici (circa 5000 pezzi in cartapesta databili tra il cinquecento e l’ottocento) e le tavolette dipinte (circa 90, dello stesso periodo).

Info: 0577/938071

www.romituzzo.it

QUADRERIA DEL PALAZZO COMUNALE

quadreriapalazzocomunale.pratoIl percorso si snoda lungo tutto il piano nobile del Palazzo Comunale e comprende, tra l’ atro, il Salone del Consiglio e la cappella.  le sale sono arredate con la quadreria che risale all’inizio del cinquecento.

Info: 0574/616303

MUSEO DELLA RADIO

Immagini del censimentoE´ anche sede dell´ Associazione Italiana delle radio d´epoca.

Proprietà di Fausto Casi.

Info: 0575/26012

MUSEO MICHELANGELO

museomichelangelo.capreseL’edificio non è altro che il Palazzo Pubblico del piccolo centro della Valtiberina, dove il padre Lodovico esercitava la funzione di podestà quando la moglie Francesca del Sere diede alla luce l’artista. La casa di Michelangelo si trova all’interno del castello di Caprese, che conserva ancora larghi tratti di mura restaurate nel 1965. La casa mostra una struttura semplice, a due piani con copertura a capanna ed è interamente costruita in filaretto di pietra locale con, in facciata, tre belle finestre e numerosi stemmi dei Podestà che rimandano alla sua antica funzione. Al piano superiore si accede attraverso una scala esterna in parte coperta. All’interno è ospitato il museo michelangiolesco con una biblioteca che raccoglie saggi sull’uomo e la sua opera nonché calchi e riproduzioni dei suoi capolavori. Contiene, inoltre, statue di celebri scultori contemporanei in parte ospitate nel verde del giardino. Vicino al palazzo si trova il monumento a Michelangelo di Arnaldo Zocchi del 1911. Sempre a Caprese si può visitare, però fuori delle mura, la piccola chiesa duecentesca di San Giovanni Battista, nella quale Michelangelo fu battezzato.

Info: 0575/793766

BREAKING NEWS

I Nostri Gadget

La bottega di Toscanainfesta.it
Accedi - BlogNews Theme by Gabfire themes